Orione dalla fiamma alla fenice

tag

ottica
Leica Apo Telyt180
sensore
Canon 60Da CentralDS
montatura
Vixen Polarie
luogo
Baccelli
Astrofotografia reflex Orione dalla fiamma alla fenice
26/01/2015 - 00:00

Astrofotografia Orione dalla fiamma alla fenice

Orione dalla fiamma alla fenice: un ricco campo di oggetti fra le cosiddette cintura e spada di Orione: in alto a sinistra 2/3 della cintura con le brillantissime Alnilam (ε Orionis) e Alnitak (ζ Orionis), la vicina nebulosa Fiamma (NGC2024) e la nebulosa (IC434) dalla quale si staglia la famosa vedi la foto di IC434 e Testa di Cavallo (B33); dal centro verso l’angolo in basso a destra troviamo “l’uomo che corre” (o running man NGC 1977): si tratta di una porzione del complesso nebuloso molecolare di Orione che comprende anche le vicine nebulose NGC 1973 e NGC 1975 e costituisce la parte più meridionale della grande regione H II Sh-2 279; le varie parti sono intramezzate da nebulosità oscure, che ne impediscono la visione totale e fanno sembrare il complesso diviso in più parti. La nebulosa riflette la luce emessa da alcune stelle blu visibili nell’area centrale, emettendo a sua volta una luce bluastra. (fonte: wikipedia)

posa
30x90s 3200iso
filtro
Idas D1
dark-flat-bias
9-21-30
fov
3,699°
centro AR
84,344°
centro DEC
-3,663°
mappa
Astrofotografia reflex Orione dalla fiamma alla fenice
Tipo Oggetti
Nebulose
annotazione astrometrica
Ultima modifica
Ven, 24/04/2020 - 20:32