Quintetto di Stephan’s e 7331 Deer Lick Group

Fotografia astronomica del Quintetto di Stephan’s e 7331 Deer Lick Group  

Iin basso a sinistra un gruppo di galassie chiamato Deer Lick Group dove l’ elemento più importante è NGC 7331 una bellissima galassia a spirale che dista da noi circa 45 milioni di anni luce scoperta da Sir William Herschel, la cui struttura è molto simile alla nostra galassia, anche per struttura a spirale, distribuzione delle stelle, e buco nero centrale. Le altre galassie più piccole nel “gruppo” sono probabilmente 10 volte più distanti.

Nella parte in alto a destra uno stretto gruppo di 5 galassie chiamato quintetto di Stephan (scoperto da Edouard Stephan nel 1877, a Marsiglia) la galassia più luminosa NGC 7320, in basso a destra del gruppo con tinta bluastra, è stimata avere un redshift molto più piccolo rispetto alle altre e una distanza intorno ai 60 mln di anni luce, un “intrusa rispetto alle altre 4 che sono ad una distanza di circa 300 milioni di anni luce, fisicamente associate in una danza cosmica che molto probabilmente si concluderà con una fusione.

Queste fanno parte del Hickson Compact Group 92: la galassia ellittica NGC 7317, due galassie convergenti (NGC 7318), e visto in basso a sinistra del gruppo NGC 7319, un’altra galassia a spirale le cui braccia sono distorsione dall’interazione gravitazionale con le altre galassie. In basso e leggermente a sinistra del gruppo c’è una galassia a spirale sbarrata debole, NGC 7320C, che ora è considerata un membro periferico del gruppo.

Questa è fra le prime immagini amatoriali della zona che ritrae (anche se debolmente) la presenza della Integrated Flux Nebula, termine coniato da Steve Mandel per descrivere nebulose che non sono illuminate da una stella (come la maggior parte delle nebulose nel piano della galattico), ma per l’energia dal flusso integrato di tutte le stelle del via Lattea. Queste nubi nebulose, una componente importante del Mezzo Interstellare, sono composti di particelle di polvere, idrogeno e monossido di carbonio e altri elementi. Per approfondimenti visitate l’interessantissimo sito del Unexplored Nebulae Project di Steve Mandel.

L’immagine di seguito è il risultato di una Astrofotografia di oltre 17 ore ripresa dal cielo della Sabina con una reflex Canon Eos 60D raffreddata e modificata, utilizzando un ottica GSO RC da 8″ a f/5.7 montato su Avalon M-Uno autoguidata con Lacerta MGen.

astrofotografia Quintetto di Stephan’s e 7331 Deer Lick Group
Tipo Oggetti: 
categoria: 
ottica: 
sensore: 
montatura: 
annotazione astrometrica Quintetto di Stephan’s e 7331 Deer Lick Group
centro AR: 
22h 36m 45.290s
centro DEC: 
+34° 13′ 04.303″
fov: 
0.626°
Mappa Quintetto di Stephan’s e 7331 Deer Lick Group
posa: 
17h
filtro: 
Idas LPS D1
dark-flat-bias: 
11-11-21