M81 e M82 con Supernova SN 2014 J

M81 e M82 con Supernova SN 2014 J
Tipo Oggetti: 
categoria: 
posa: 
8x1200s 800iso -24*
filtro: 
Canon TC 1.4x MK II
Idas Clip-On D1
dark-flat-bias: 
0-21-30

Clicca sul dettaglio per vedere l'animazione >

Alle 19:20 GMT del 21 gennaio 2014, un gruppo di studenti dell'osservatorio UCL,dell' Università di Londra- Ben Cooke, Tom Wright, Matthew Wilde e Guy Pollack - assistiti dal dottor Steve Fossey, , hanno individuato una delle supernove più vicina alla Terra negli ultimi decenni. nella vicina galassia Messier 82 (Cigar Galaxy). La scoperta è stata un colpo di fortuna - un workshop di 10 minuti telescopio per gli studenti universitari che hanno portato ad una corsa globale per acquisire immagini e spettri che confermavano l'esplosione una supernova in una delle più insolite e interessante galassie a noi vicine.Da una prima valutazione dello spettro, è stato possibile capire che la Supernova, classificata come 2014 J è di tipo Ia, ossia è stata originata dall'esplosione di una nana bianca, una stella di piccole dimensioni ma di massa di tipo solare giunta al termine della sua vita. Questa categoria di supernovae produce un picco notevole di luminosità, che si presenta pressoché simile in tutte le esplosioni di questo tipo a causa della relativa uniformità delle masse delle nane bianche che esplodono in seguito ai processi di accrescimento. Per tale ragione le supernovae di tipo Ia sono spesso utilizzate come candele standard per misurare la distanza della loro galassia ospitante,in quanto la loro magnitudine apparente dipende quasi esclusivamente dalla distanza a cui si trovano.Un evento del genere in una galassia così vicina costituisce un caso raro e quanto mai interessante per la ricerca in astrofisica,in quanto l’osservazione spettroscopica ad alta risoluzione della Supernova con telescopi professionali, ci permetterà di studiare l’interazione tra il mezzo interstellare distribuito attorno alla stella progenitrice e l’intenso campo di radiazione prodotto dall’esplosione e gli ejecta espulsi dalla Supernova".Ancora una volta quindi la Spettroscopia fa da padrona e da metodo d'indagine fondamentale per comprendere la nascita e l'evoluzione di eventi stellari catastrofici.La Galassia Sigaro (nota anche come M 82 o NGC 3034) è una galassia attiva nella costellazione dell'Orsa Maggiore; si trova a circa 12 milioni di anni luce ed è associata alla più grande e famosa M81. Si tratta di un ottimo esempio di galassia starburst, ovvero con notevolissimi eventi di formazione stellare. (Fulvio Mete Roma www.lightfrominfinity.org).

M82 con Supernova SN 2014 J animazione 2012/2014