Largo campo nello Scorpione

L'immagine ritrae una parte della costellazione dello Scorpione verso il centro della Via Lattea, una porzione di cielo australe poco accessibile a noi "boreali" in quanto sempre basso sull'orizzonte: in alto a destra la stella Graffias (Beta Scorpii) con le nebulosità vicine, scendendo verso il centro troviamo la spettacolare Regione di Antares (la più grande stella supergigante rossa conosciuta) con le sue propaggini oscure che portano l'occhio verso il cavallino nero che si staglia dalla Via Lattea; in basso a sinistra l'ammasso di stelle M6, detto anche ammasso farfalla, e ancora più in basso ho pescato anche la Nebulosa Sh2-11 detta anche "Aragosta"...visto che puntavo sul mare! :-) La ritengo una delle più affascinanti porzioni di cielo insieme alla vicina costellazione del Sagittario: al binocolo sotto cieli molto scuri si può osservare la forma del cavallino e delle altre nebulose oscure che risaltano dalla Via Lattea, si rimane incantati e con la bocca aperta, tipo... quando i bambini fanno Ooh  

E' il risultato di una astrofotografia a largo campo di 1,3 ore (16 pose da 300s@800iso) ripresa dal porticciolo dei pescatori di Montalto Marina (VT) con una reflex Canon  Eos 60D modificata e raffreddata utilizzando un obiettivo canon EF-50 f1.8@f4 (detto il plasticone) con filtro Astronomik uhc e una montatura equatoriale EQ3 Syscan senza autoguida.

astrofotografia Largo campo nello Scorpione
categoria: 
sensore: 
montatura: 
astrofotografia Largo campo nello Scorpione
posa: 
16x300s 800iso
filtro: 
UHC astronomik